COVID: un’assistente medicale riceverà il primo vaccino!

0
90

Le due aziende, Pfizer e Moderna, stanno effettuando dei test per verificare se i propri candidati vaccini sono efficaci anche contro la “variante inglese” del Sars-CoV-2.

“Molto probabile che il vaccino funzioni anche sulla mutazione. Servono due settimane per i dati” dichiara Biontech (azienda tedesca che lavora nel ambito della ricerca).

In Italia, si sono fatte le preparazioni all’istituto Spallanzani a Roma, dove i vaccini arriveranno il 26 dicembre.

Per iniziare la vaccinazione il 27, e se tutto va bene, il primo vaccino sarà fatto ad una assistente.

Dopodiché, nei giorni seguenti verrà fatta la campagna vaccinale che per gli più esposti al pericolo del virus.

Come gli operatori sanitari e lavoratori e ospiti delle Rsa (Residenze Sanitarie Assistenziali).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here