É davvero necessario andare all’università?

1
72

Molte persone parlano della necessità di andare all’università nella nostra vita. Veramente?

Oggi vorrei parlarvi della mia opinione sul sistema universitario europeo, andrò a presentare sia i punti di forza che di debolezza secondo me

Allora, per prima cosa vi parlerò della mia esperienza con l’università. Mi sono laureato quest’anno in lingue straniere all’università di Bucharest con un voto abbastanza alto che riflette tutto il mio impegno e studio durante i tre anni di università.

Prima di iniziare questo nuovo percorso di studi ho sentito da molte persone che sarebbe stato un compito arduo che necessitava di tantissimo studio individuale, ricerche e molto impegno.

A dire il vero, all’inizio mi è sembrato molto più difficile del liceo, anche se non esistevano così tante interrogazioni o verifiche di vario tipo. La difficoltà arrivava durante la famosa sessione di esami, periodo nel quale ogni studente rimpiange la propria esistenza.

Uno dei primi difetti di cui vorrei parlare è questo, non sempre studiare è la soluzione per superare un esame.

Mi è capitato più volte che alcuni professori non volessero ammettere alcuni miei colleghi ad alcuni esami per il semplice motivo che non gli piaceva.

La verità è che il sistema è uno altamente corrotto nel cui i professori, in molti casi, non vengono nemmeno puniti per i propri errori o per le proprie azioni.

Invece se devo parlare di un pregio di questo sistema il primo che mi viene in mente è la libertà che ci viene data come studenti.

Possiamo decidere per noi, se andare o meno ai corsi (questo varia da una università ad un’altra) se studiare o meno (al prezzo della bocciatura ) se fare o meno i compiti assegnati dai professori.

Siamo adulti e quindi è giusto che possiamo decidere per noi ed è anche vero che dobbiamo assumerci delle responsabilità.

Dopo tre anni di università mi sono reso conto che almeno la metà degli studenti non scelgono questo percorso per loro. Per imparare o perfezionarsi bensì per accontentare i propri genitori oppure per ottenere quello sperato diploma universitario che “ti apre molte porte”.

Ormai, secondo me viviamo in un’epoca dove si può imparare di tutto su internet, dal confort della propria abitazione, senza pressioni, esami, stress e altri effetti collaterali che appaiono in molti studenti.

Molte persone di successo non si sono mai laureate, questa è la prova schiacciante che le università non sono obbligatorie per avere successo nella vita.

Il mio consiglio per voi lettori è : pensate a voi stessi per prima cosa, non fate qualcosa che a voi non piace solamente per accontentare qualcun’altro chinque esso sia.

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here