I professori e gli studenti alle lezioni online

0
27

I professori e gli studenti alle lezioni online

Sono già quasi due mesi da quando vediamo i nostri compagni e i nostri professori solo nell’ambiente virtuale. Siamo contenti di studiare in questo modo? Vogliamo fare un piccolo “bilancio”.

Come si svolgono le lezioni online? Più avanti ho provato a fare una corta e incompleta tipologia delle lezioni online e dal modo in cui si svolgono.

Il diligente

Incontrato rarissimo su Classroom, questo tipo di professore funziona con un ritmo uguale come nel tempo della scuola normale. Mantiene i corsi come nell’orario scolastico. Ogni giorno, quando ha un corso, manda un link su zoom o meet per cominciare una videochiamata. Se non fa una videochiamata, manda compiti e ti prega di farli nell’intervallo nel quale si svolge il corso. Non manca neanche un’ora dal programma. Ci manda sempre un compito, un insegnamento o un invito su Zoom.

Il prof che ti manda tutta la materia rimanente e ti lascia a gestirla come puoi.

Questo tipo di professore entra una o due volte sulla porta virtuale della tua classe. Ti lascia un sacco di lezioni scritte in PowerPoint. Non ti dà degli compiti, deadline irritanti e non ti costringe a mandare foto riguardante cose che hai scritto. Abbandona la materia restante su Classroom e ti lascia ad assimilare come e quando vuoi.

Un’altra versione per questo tipo di professore sarà di quello che ti manda il giorno di Lunedì tutti i compiti e le lezioni per quella settimana.

Il prof che ti annuncia con un minuto prima per entrare su Zoom per partecipare alla lezione

Non importa che tu sia al bagno, mangi o dormi… ti svegli con una notifica nel gruppo della classe e scopri, nello stesso tempo con i tuoi compagni, che in meno di 10 secondi devi essere presente alla videochiamata su Zoom. Cominciano le ore online, che aspetti?

Adesso dobbiamo vedere anche gli tipi di studenti

 “L’impostore”

L’ “impostore” è presente sempre nelle sessioni online, ma sempre senza videocamera o microfono. È presente sempre solo con il nome e si approfitta di questa cosa per giocare sul telefono o di fare qualcos’altro rispetto ai corsi. Il vantaggio è che non riceve nessuna “assenza”.

Il divertente

Il “ divertente” è quel tipo di studente che ti fa ridere ogni volta che entra sulla videochiamata. Perché? Lo trovi nel letto, in pigiama, svegliato da tre minuti, o mangiando latte con cereali nel tempo in quale il prof spiega la lezione.

Il spaventato

“Abbiamo qualche compito?”, “Domani abbiamo corsi?”, “ Voi avete fatto qualche compito fino adesso? ( questa domanda viene dopo due mesi di scuola online, capito?)” eccetera. Repliche sempre presente nel gruppo di Whatsapp/Messenger della classe. È sempre confuso. O non riesce a usare i codici, o non funziona il suo microfono, o si è scordato ( per quante volte?) di svegliarsi.

O con problemi, o senza problemi, con genitori ò fratelli nell sottofondo, con gatti che appaiono nella camera e spaventa i nostri compagni …ce la caviamo!

Se mi domandate, o più belli corsi online sono quelli dove non ci incontriamo solo per la materia scolastica. Mi piacciono i corsi nei quali i prof parlano con noi. Controlliamo reciprocamente se ci sentiamo bene e come passiamo questo periodo. Facciamo scambi di consigli con gli altri. Fortunatamente, abbiamo avuto anche corsi del genere. E vai, la scuola online non è così cattiva!

Ci sono molti miti creati riguardante la pandemia, clicca qui per vedere cosa si nasconde dietro ad essi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here