La dipendenza da videogiochi

0
0

Per molti di noi gamers, la dipendenza da videogiochi può diventare un problema reale, quest’ultima inizia a manifestarsi proprio quando scegliamo di prioritizzare i videogiochi anzichè la nostra vita personale.

La dipendenza da videogiochi, in inglese catalogata con il nome „gaming disorder”, è caratterizzata da una serie di comportamenti compulsivi e ripetuti riguardanti un videogioco. Per capire meglio questo concetto bisogna capire proprio come è possibile capire se qualcuno soffre di questa dipendenza.

Vorrei chiarire fin da subito che non potrò fornirvi un rimedio a questa dipendenza dato che sono del parere che solo la persona affetta può scegliere di cambiare, e questo solo dopo che si sarà reso conto che ne è affetta.

Quali sono i sintomi della dipendenza da videogiochi?

Come sintomo più comune dovremmo parlare proprio dall’isolamento che un videogiocatore con questa patologia dimostra. Di solito questo comportamento si può osservare dal distanziamento del gamer dalla sua famiglia e amici.

Come secondo sintomo potrei citare sicuramente il continuo peggioramento del rendimento della persona affetta. Non parlo solo del rendimento accademico, bensì anche di quello quotidiano.

La scelta di dedicare troppo tempo ai videogiochi porta spesso all’ignorare i propri doveri, questo non può avere che un’effetto negativo sulla vita di chinque.

Per ultimo vorrei parlarvi di un sintomo a me prossimo, la rabbia e gli accessi d’ira di cui una persona dipendente soffre.

Personalmente mi riferisco a questo fenomeno con il termine „tilt”, l’eccesso di frustrazione che un player è portato a sentire, porta al tilt. Di solito quest’ultimo si manifesta con tramite aggressioni fisiche o verbali del giocatore.

Quando non si può catalogare come dipendenza da videogiochi?

É facile che una persona non amante del genere oppure che non se ne intenda molto, possa catalogare ogni persona immersa totalmente in un videogioco come dipendente da esso.

Bisogna capire che molti gamers a volte desiderano dei momenti nei quali possano rilassarsi e lasciarsi coinvolgere da un videogioco dopo una giornata dura. L’esempio che ho dato si può anche fare con il vedere un film, una serie TV oppure col leggere un libro.

Personalmente penso che si tratta di dipendenza da videogiochi solo quando la persona di cui si parla tende a trascurare i propri doveri e la propria vita per giocare ai videogiochi.

Se vi è piaciuto l’articolo e volete leggere di più, vi consiglio di clickare qui per scoprire il mio parere riguardante l’evoluzione di League of Legends nel tempo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here