La violenza nei videogiochi

0
42

La violenza nei videogiochi è stata sempre aspramente condannata ed in qualche modo represssa da parte di molte testate videoludiche e soprattutto dalla stampa.  

In qualche modo, esistono anche videogiochi che, anche presentando un grado di violenza spaventoso, sono riusciti ad avere successo, alcuni di essi possono essere considerati dei veri pilastri dell’industria. 

Per darvi degli esempi potrei citare la capodopera di Rockstar Studios ovvero “GTA V” oppure tutti i giochi della serie “Mortal Kombat”. 

Istigano alla violenza ? 

Questa domanda è proprio una di quelle che moltissime persone si sono poste quando si parla di questo tipo di videogiochi. La risposta non è una delle più facili perché sarebbe sciocco rispondere con un semplice “si” oppure “no”. 

Bisogna per prima cosa cercare di percepire la vera essenza del gioco, capirlo veramente. Se un videogioco è violento senza avere uno scopo ben preciso, allora, secondo il mio punto di vista, dovrebbe essere condannato per esserlo e dovrebbe essere subito rimosso dal mercato. 

 Se invece, un videogioco vuole rappresentare la realtà, qualunque essa sia, anche la più cruda e violenta, allora dovremmo cercare di accettarlo. Vorrei inoltre puntare sul fatto che tutti i videogiochi “violenti” non sono destinati ai bambini, o comunque ai minori d’età. 

Dovrebbero essere illegali ? 

Come gia spiegato prima, la maggior parte dei videogiochi “violenti” sono già vietati ai minorenni, perché quest’ultimi sono facilmente influenzabili. Alcune persone considerano che questo tipo di videogiochi dovrebbe proprio essere vietato e rimosso del tutto dal mercato. 

Parliamoci chiaro, alcuni di noi sono cresciuti proprio con alcuni di questi videogiochi. Ricordo ancora quando andavo a casa di mio cugino per giocare insieme al primo Mortal Kombat oppure a “Grand Theft Auto: Vice City” o “San andreas”.  

Anche se altamente violenti, questi videogiochi mi hanno insegnato molte cose che mi sono servite e probabilmente mi serviranno anche in futuro. Per citarvi alcune cose che ho imparato, la pazienza, perseverenza e soprattutto lo spirito d’osservazione. 

Voi cosa ne pensate dei videogiochi violenti ? Siete d’accordo con me? Se volete leggere di più e volete scoprire quali penso siano i migliori giochi del 2020, clickate qui. 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here