L’eternità attraverso il viaggio

0
29

In un amalgama di emozioni non comprese e controversate, l’essere umano cerca di trovare il rifugio in un Universo ideale, allontanato, che va oltre qualsiasi condizione terrestre. Un’estasi di perfezione, un luogo creato da contemplazioni senza serrature. Come creatori dei propri pensieri, viaggiamo attraverso il topos, nel passato o nel futuro, cercando di scoprire cosa è impossibile trovare nel nostro Universo piccolo abominevole, il quotidiano. Viaggiamo, quindi, verso la propria immagine del assoluto.

La persona non sarà mai in grado di conoscere l’eterno in un spazio nel quale è abituato.

Lui tenderà a chiedere sempre al cielo il desiderio del paradiso. L’eterno desiderio dell’essere sarà quello di diffondere l’amore dell’Eden, quell’amore desiderabile. Questa è la missione di tutti, dal momento in cui iniziano la loro vita nella fila dell’umanità. In questo viaggio esistenziale, il concetto guida così dominante è il tempo. L’obiettivo finale che abbiamo è quello di mantenere l’equilibrio tra secondi, ore, decenni. Fra tutte queste misurazioni, l’umano deve vivere e crearsi il proprio filo della sua vita.

Attraverso tutto quello che fa e con il modo nel quale la persona ha scelto di valorizzare l’esistenza, questo si è costruito un viaggio divino.

Esistono molti modi per percepire al viaggio, però il principale concetto che lo definisce è semplicemente la vita. Un viaggio supremo, in quale si svolgono altri piccoli viaggi. Ci sono viaggi tra oggi e domani, tra cielo e terra, tra un essere e un altro essere. Noi riempiamo l’apparenza fisica dell’essere che vediamo con nozioni che separiamo dal periodo attuale in cui l’essere vive, non attraverso il passato del suo viaggio, non attraverso le sue esperienze, che solo lui conosce. Quindi la persona è la verità e si può nominare così solo alla prima persona.
Un viaggio può essere conosciuto solo soggettivamente, come la vita può essere vissuta solo attraverso la prima. Si ha un’ anima sola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here