Sii assente, lasciami ma non scordarti di me!

1
75

Sii assente, lasciami ma non scordarti di me!

Perché mi guardi adesso? Ci guardiamo però non riusciamo a dire 2 parole. Perchè mi guardi con lo sguardo pieno di speranza ma non mi parli neanche? Una volta eravamo ubriachi per la colpa delle parole e ci perdevamo negli occhi dell’altro. Siamo stati dominati dell’amore, però adesso, perché provi a farmi tornare indietro? Mi curo di te piano, il cuore mi brucia. Riconosco.Tanto, devi capire che non siamo più felici. Meritava far passare tutti questi sentimenti che non fanno bene all’anima nostra?

Siamo presi dalla stanchezza, noi due ci siamo fumati a vicenda così forte che se adesso tiriamo, ci brucciamo le dita. Siamo arrivati al punto in cui non possiamo amare i diffetti, mostriamoci nella nostra mente per non tornare insieme. Noi siamo in una antitesi perfetta: non siamo uguali per assoluttamente nessun piano.Tiriamo delle parole dolorose, l’imaturità si vede quando facciamo questo.

Ti sento, voglio che tu sappia questo, ma devi essere assente. Ti sento forte e chiaro, se mi parli dal Sud, ed io sono al Nord, ricevo ogni proiettile che butti. Non possiamo essere un tornado, non è il caso di essere altri fenomeni naturali, però – quanto puoi pregare l’arcobaleno di non sparire? – Fai tutto ciò che vuoi, però lasciami evolvere.

Mi hai fatta essere più responsabile e non dico il contrario, però mi hai fatta essere più fredda. Non esprimere il tuo desiderio di restare, lasciami crescere.Tu non hai bisogno di me come io non ho bisogno di te. Perchè dobbiamo restare allo stesso livello? Ricevi il desiderio di toccare la tua migliore versione, e questo lo farai senza di me. Credemi, abbiamo versioni diverse e altre aspettative dalla vita, non dobbiamo rovinare i sogni per la colpa dei litigi che passeremmo, anche se i nostri pensieri saranno insieme un’altra volta.

Non cercarmi più, per favore. Assente, sii questo. Io te lo prometto che non ti cercherò mai più: sono colpita della tua voce, non voglio sentirla più. Combatto con me stessa per la libertà, perchè sono la prigioniera in una boccola che tu hai creato. Voglio essere nella pace, io sento come mi chiami. Con te nella mia vita non posso avere pace perchè tu sei il caos che mi fornisce disordini. Mi stai alterando così forte che la mia anima diventa un oceano furioso. Io ho bisogno del mio mare – quello che mi abbracia e mi cura. Ho bisogno della mia sabbia, delle mie onde caricate con la poesia, del mio sorgere del sole multicolore e il calmo tramonto. Per favore, lascia il mio mare di essere come vuole, non tormentarlo più.

Guarda avanti, non è bello quello che vedi?Io vedo la speranza: speranza che sarà migliore. Prova a vedere nel generale. Perchè dobbiamo tormentarci? Lo so che è difficile, lo sento, sto per annegarmi con i rimorsi perchè non hai nessun’idea di quanto mi faccia male quando ti vedo. Piuttosto che urlare l’uno all’altro e non ci possiamo sentire.

Conserva ogni ricordo che abbiamo insieme, quando ti manco pensa ad ogni momento che abbiamo passato insieme, ogni tocco, ogni volta che ti ho detto „ti amo”, ogni sguardo che esprime tante parole. Non voglio che tu abbia dei rimorsi perche io non ne avrò. Voglio che mi perdoni perchè non sono riuscita ad essere un sollievo eterno, che non sono riuscita a capire e che ho desiderato tanto della tua parte, della parte di noi.

Spero che tu possa trovare quella „lei”, quella che capirà ogni fibra del tuo corpo. Sarà difficile, la metterei nei guai.Si tormenterà di capire. Tuttavia, spero che tu possa trovare quella persona che avrà pazienza. Io non ho avuto la pazienza necessaria perchè noi abbiamo vissuto un sogno che non si appoggerà mai alla realtà. Abbiamo trovato l’uno nell’altro il conforto giovanile, siamo stati felici per i baccini sulla guancia ed ogni abbraccio. Però, abbiamo fatto una guerra che non abbiamo saputo controllarla. Una guerra per la colpo della mancanza di pazienza con i problemi di ognuno.

Non mi odiare, ama quello che sono stata per te.Trattami come una lezione, come una bella memoria. Ama quello che eravamo „noi”. Non fare diventare tutto  pesante, non abbiamo bisogno di „addio”, non abbiamo bisogno di spiegazioni e neanche motivi. Teniamoci tutto come una bella memoria, amiamo quello che abbiamo sentito uno l’altro, così andiamo avanti. Aiutami ad aiutarti per andare avanti. Aiutami ad andare avanti. Non mi guardare, non dirmi niente, ingoia le parole, ma seppellisci tutti i pensieri, sii assente.

Grazie.

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here